A Cosa Serve e Come Richiedere lo SPID

come richiedere lo spid gratis

Ormai da un po' di tempo si sente parlare sempre più di SPID e accesso ai siti della pubblica amministrazione. In questo articolo ti mostro cosa è lo SPID, a cosa serve e come richiederlo gratuitamente.

 

A cosa serve e Cosa è lo SPID

Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è un sistema di identificazione unico, grazie al quale le imprese e i privati cittadini possono accedere a tutti i servizi online messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione. Quindi molto semplicemente è un username e password universale per tutti i siti web della pubblica amministrazione (es. Agenzia delle Entrate, Inps, ecc…)

Una cosa importante è che lo SPID è GRATUITO per i cittadini mentre per le imprese ha un costo e richiederlo è davvero semplice: basta rivolgersi a un gestore autorizzato, chiamato Identity Provider, e in poco tempo è possibile ottenere le proprie credenziali.

Prima di procedere con la scelta del Provider e con la richiesta dello SPID accertati di rispettare il requisito principale e cioè essere maggiorenne e di avere con sé i seguenti documenti:

  • Carta di identità;
  • Patente;
  • Permesso di soggiorno (se non hai la cittadinanza italiana);
  • Tessera sanitaria (con codice fiscale)
  • Cellulare
  • Indirizzo Mail valido

Inoltre poiché la procedura di ottenimento delle credenziali SPID di alcuni provider richiede l’invio di documenti in formato elettronico, scatta già una foto fronte e retro del tuo documento d’identità in modo tale da poterlo allegare alla richiesta e di un computer dotato di webcam, grazie al quale potrai identificarti a distanza (ed evitare di recarti fisicamente presso un ufficio), ma oggi parleremo solo dello SPID di Poste Italiane dove il riconoscimento è di persona presso uno degli uffici postali vicino a te.

Un’altra cosa importante da sapere è che lo SPID prevede tre livelli di sicurezza. Come sopra detto, il livello 1 e 2 sono gratuiti per il cittadino mentre il livello 3 è solitamente a pagamento.

Però non preoccuparti perché per l’utilità di cui abbiamo bisogno noi cittadini, serve richiedere lo SPID di secondo livello di sicurezza che prevede l’accesso tramite username, password e una password OTP (le password “usa e getta”) prodotta da una app.

 

Come Richiedere lo SPID

Ci sono differenti Provider che forniscono lo SPID tra i più famosi ci sono lo SPID di Poste Italiane, Aruba, Intesa ID, Spid Italia, Sielte Id, Info Cert e TIM Id.

In questo articolo però ti mostro come richiedere ed attivare lo SPID di Poste Italiane poiché è quello con l’attivazione a mio parere più rapida oltre ad avere la possibilità di effettuare il riconoscimento in uno dei tanti uffici postali presenti in Italia anche su appuntamento utilizzando la App “Ufficio Postale”.

Detto ciò ci sono 2 metodi:

Il primo metodo, meno consigliato, è recarsi in un ufficio postale con i documenti sopra descritti e chiedere di voler attivare lo SPID facendo tutta la procedura in posta.

Il secondo metodo è andare al sito web PosteID ed iniziare con la richiesta dello SPID di Poste Italiane.

spid poste italiane

Come primo Step viene richiesto come eseguire l’identificazione.

Di default è selezionato il riconoscimento di persona da fare presso l’ufficio postale (si tratta di recarsi lì con il documento e il personale delle poste non fa altro che visionare il documento ed approvarti lo SPID… ci metterai non più di 10 minuti). Ma comunque ci sono altri metodi come ad esempio il riconoscimento con un documento elettronico, con una firma digitale, con un SMS su celluare certificato, ecc…).

Dopo aver selezionato il metodo di interesse (io personalmente l’ho fatto di persona) cliccate su “Prosegui”. Dopodiché prosegui leggendo le richieste del sito (Inserimento dati anagrafici, numero e tipo documento, ecc…) fino a completamento.

Attenzione: a un certo punto, ti sarà richiesto l’inserimento della mail e di una password… inserire una password che dovrete ricordare poiché è quella che utilizzerete per l’accesso ai siti di pubblica amministrazione.

Dopo aver completato il tutto (lo vedrete anche a fine procedura sul sito web di poste id), se hai selezionato il riconoscimento di persona, puoi recarti in un qualsiasi ufficio postale con lo stesso documento indicato in fase di registrazione.

Dopo aver fatto la registrazione online e il riconoscimento, devi scaricare sullo smartphone la app PosteID dallo store dello smartphone. Al primo accesso ti verrà richiesto di accedere con la mail e la password selezionata in fase di registrazione e successivamente di sarà richiesto di creare un PIN PosteID. Questo PIN serve per l’accesso rapido alla app.

app posteid

L’app PosteID è fondamentale poiché serve per la generazione dell’OTP (la password usa e getta descritta all’inizio dell’articolo). Quindi senza la app PosteID e senza quindi lo smartphone su cui è installata, non è possibile accedere ai siti della pubblica amministrazione…

 

Esempio Accesso Sito Inps con SPID

Adesso che hai lo SPID e la app PosteID attiva, facciamo un esempio di accesso al sito Inps con lo SPID di Poste Italiane.

Vai nella sezione MyINPS del sito Inps, clicca sul tab SPID, adesso clicca sul pulsante blu con scritto “Entra con SPID”.

Successivamente seleziona la voce “PosteID”.

Adesso nella schermata che ti uscirà, ti sarà richiesto di inserire la mail e la password… qui devi inserire le credenziali scelte in fase di registrazione iniziale. Dopo clicca su “Entra con SPID”.

A questo punto ti arriverà una notifica sullo smartphone dove hai installato la app PosteID…. Dovrai cliccare sulla notifica e cliccare su “Autorizzo”.

Adesso se hai seguito tutti i passaggi, sul sito inps ti sarà richiesta l'autorizzazione alla privacy e sarai all’interno dell’area riservata.

Nota: la stessa procedura per l’accesso, è valida per tutti i siti web della pubblica amministrazione.